Cos’è l'”abbraccio” della Sclerosi Multipla

Feb 8, 2019

0

Cos’è l'”abbraccio” della Sclerosi Multipla

Il cosiddetto abbraccio” della sclerosi multipla è una “disestesia“. Disestesia vuol dire “sensazione anormale“, una sensazione che non è dovuta ad un input ma ad un “errore” nella trasmissione o nell’elaborazione delle sensazioni stesse. Nel caso dell’abbraccio, questa sensazione può essere dovuta anche a spasmi muscolari. Viene comunemente chiamata abbraccio proprio perché è una sensazione di pressione attorno al torace, simile ad avere qualcosa avvolto strettamente attorno al busto. Non è una sensazione ‘universale’, ognuno la esperisce in modo diverso. Si aggiunge agli altri sintomi della sclerosi multipla, tra cui i più comuni sono la stanchezza, debolezza muscolare, difficoltà nel cammino, problemi visivi e dolore cronico.

Mentre la sensazione più comune è la sensazione di pressione intorno al torace, può colpire anche mani e piedi. La sensazione può farci sentire come se indossassimo abiti molto stretti. Può anche colpire le braccia, le gambe o la testa e potrebbe essere sentito solo su un lato del corpo. Le persone con sclerosi multipla descrivono la sensazione in diversi modi, dal solletico, alla compressione o al bruciore. Per alcune persone, può essere estremamente doloroso, rendendo difficile respirare.
Questa sensazione può durare pochi secondi o essere una sensazione costante per molto tempo. Perché provoca dolore e disagio, questo abbraccio può influenzare le attività quotidiane e disturbare il sonno. Per le persone con sintomi lievi, può essere anche solo irritante o fastidioso.
è importante farsi controllare dal proprio medico perché alcuni di questi sintomi, quando riferiti al torace, possono nascondere una patologia cardiaca che è bene escludere prima di iniziare ogni altro tipo di terapia.

Per gestire questo problema, alcuni trovano utile vestire abiti molto aderenti, come a “giustificare” questa sensazione. Altri al contrario, trovano giovamento dal vestire abiti più larghi e confortevoli. Lo stress è uno dei fattori che peggiora questa sensazione, per cui una volta escluse altre patologie, è bene cercare di non concentrarsi sul problema perché non faremmo altro che aumentare il livello di stress instaurando un circolo vizioso. Parlane poi con il tuo neurologo che potrà indirizzarti nel verso giusto. La riabilitazione, se ben fatta, può dare ottimi risultati sia dal punto di vista della capacità motorie, sia nella gestione del dolore. La gestione del dolore è proprio quello su cui lavoro principalmente con diverse tecniche, tra cui l’ipnosi.

Se vuoi maggiori informazioni, puoi farmi delle domande qui sotto, chiamarmi o scrivere alla pagina facebook. Ciao e grazie per avermi seguito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Ciao!

Puoi cliccare sul mio nome per contattarmi direttamente su Whatsapp!

× Posso aiutarti?

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. In the same page you will be able to find information on how we manage your data (GDPR). Cookie policy